Vidor

La variabilità del paesaggio attribuisce al territorio del Comune di Vidor una valenza naturalistica esclusiva. La particolarità di tale paesaggio è sancita dal fatto che in distanze molto ristrette si alternano paesaggi, ecosistemi e biocenosi molto diversi tra loro. A coronamento di questo patrimonio naturale sono presenti molti siti di importanza storicoculturale.

prodotti tipici

Casatella Trevigiana DOP
Montasio DOP
Taleggio DOP

da vedere

Il castello di Vidor era una fortezza medievale costruita presso la cittadina di Vidor, in provincia di Treviso. Fu costruito in una posizione strategica, utile per controllare un porto fluviale sul vicino Piave, e ospitò grandi personalità. Fu acquistato, in seguito, assieme ad altre proprietà da Ezzelino da Romano. Nel 1276 il castello passò al comune di Treviso. Fu quindi al centro di numerose dispute tra le maggiori famiglie della Marca: fu occupato da Guecello VII da Camino, per poi passare a Cangrande della Scala. Assieme al castello di Montebelluna, fu quindi assegnato al nobiliare tirolese Enrico da Rottenburg per poi passare alla Serenissima. Fu distrutto nel 1510 durante la Guerra della Lega di Cambrai. Per ricordare i caduti delle guerre mondiali, nel luogo ove un tempo sorgeva il castello è stata costruita una chiesa-monumento. Lungo la salita al tempio, si può notare una pregevole Via Crucis copia dal Tiepolo.

eventi

→ Primavera del Prosecco
→ Palio “Assalto al Castello” di Vidor
→ Sagra di San Giuseppe

vitto & alloggio

vitto

farmacia

trasporti