Santa Lucia di Piave

Santa Lucia di Piave era, in origine, un insediamento romano. E’ un paese ricco di storia, i quanto passaggio obbligato per coloro che attraversavano il Piave nel punto più accessibil del territorio: il guado di Lovadina, passo obbligato tra il Nord e il sud dell’Europa e consueto punto di incontro per le primitive attività legate alla pastorizia, al bestiame e poi a commercio, nei pressi dell’antica direttrice romana Claudia Augusta Altinate. Santa Lucia stata anche interessata da avvenimenti storici di vasta portata a livello nazionale, quale l Battaglia sul Piave del 1809, con la ripresa della guerra tra Austria e Francia. Il conflitto bellico, risoltosi in favore delle truppe napoleoniche, ha coinvolto anche il territorio di Santa Lucia in quanto l’offensiva decisiva si ebbe tra la località Mandre e le case Buosi-Vendrame al Molino della Campana.

prodotti tipici

Asparago bianco IGP
Casatella trevigiana DOP
Montasio DOP Taleggio DOP
Vini del Piave DOC
Piave Malanotte DOCG

da vedere

La chiesa di Santa Lucia di Piave è una chiesa neogotica costruita nel 1878 sui resti di un tempio romano. All'ingresso è presente un protiro in marmo con due leoni dalla cui schiena emergono due colonne. Nel portale in legno di rovere sono raffigurati vari personaggi importanti della cristianità cattolica, fra cui anche Dante Alighieri e San Francesco d'Assisi.
All'interno, la chiesa presenta un'unica ampia navata sotto una volta a crociere finemente decorata, con gli altari posizionati a ridosso delle pareti, secondo il rito romano. Vi si trovano anche alcune opere del Beato fra Claudio. Oggi sono ancora presenti nella sacrestia gli altari dorati della precedente chiesa parrocchiale risalente a prima dell'anno Mille. La chiesa di San Martino di Sarano era ecclesiasticamente dipendente dalla Pieve di Santa Maria di Susegana e successivamente fu annessa al vicariato di Santa Lucia di Piave. Era un edificio neoclassico con cinque altari, quasi sicuramente costruito sopra un cimitero romano. Aveva un'unica navata con soffitto a capriate e trabeazioni a vista. La chiesa fu consacrata prima del 1741 e fu restaurata la prima volta nel 1865 a seguito di un crollo.
Contiene pregiate opere d'arte come il tabernacolo in marmo di Carrara e l'organo.
Nell'abside è presente una tela del pittore veneziano Pietro Antonio Novelli raffigurante la Vergine col bambino e i santi Martino e Bartolomeo, eseguita nel 1793.
Il Santuario del Ramoncello è una chiesa indipendente dalla parrocchia, edificata per ordine del conte Rambaldo e inaugurata nel 1628. Il Santuario è composto da tre edifici sacri: un capitello votivo, un oratorio privato edificato dai Collalto e l’attuale chiesa neoclassica, dotata di tre ambienti costruttivi e del capitello originario.
La Filanda di Santa Lucia nasce nell'Ottocento come azienda della famiglia Ancillotto per la lavorazione di canapa e lino per la creazione di funi per il mercato portuale di Venezia. Nel 1907 vennero rinnovati i macchinari e diventa così una vera e propria Filanda a vapore per la seta. In seguito al furto di un ingente quantitativo di seta nel 1937, l'attività venne ceduta a un'altra ditta e solo nel 1956 avvenne la sua cessazione. Oggi gli edifici sono stati ristrutturati e ospitano varie mostre e fiere.
La Villa Corner-Campana è nata nel '700 come sede estiva dei conti Campana per poi passare in eredità ai nobili Corner. È una costruzione quadrata che presenta due barchesse (scuderie e/o depositi) allineate ai lati della facciata dell'edificio principale. Di fianco sorge una piccola cappella. Si affaccia sul davanti su un lungo viale, mentre sul retro si estende un folto parco, in parte disegnato dall'architetto Negrin.
Palazzo Ancillotto è una storica dimora risalente a fine '800. Ha due annessi rustici, un brolo e un ampio giardino. È uno dei palazzi di maggior pregio di S. Lucia. Recentemente è diventato un edificio sottoposto a vincolo monumentale dal piano di assetto del territorio e vincolato dal Ministero per i beni culturali. Ora risulta essere disabitato.
La Casa di Beato Claudio Granzotto, nato il 23 agosto 1900 a Santa Lucia di Piave nel quartiere della Granza, è ancora visibile e sarà adibita a museo ospitante i calchi in gesso del maestro.

eventi

→ Fiera di Santa Lucia
→ Rievocazione medievale “Antica Fiera”
→ Feste delle rane
→ Festa dell’apparizione della Madonna del Ramoncello

vitto & alloggio

B&B VILLA ROSA - 3488509843

B&B SOSTA 27 - 3462151294

B&B BORGO CONTI - 3470008131

vitto

SOFFIO AL CAVALLINO - 328 716 0372

OSTERIA MODì - 0438700317

I DUE SPOSI - 0438687237

PIZZERIA BELLA VENEZIA - 0438700406

farmacia

FARMACIA PEZZE' - 0438460126

trasporti