Cornuda

Cornuda sorge su un territorio di grande bellezza naturalistica: i colli digradano dolcemente verso la piana e rendono il panorama variato; il clima è mite, il terreno fertile ed ubertoso. Situato ad oriente rispetto ad Asolo, l'abitato si costituì al limite dell'agro centuriato romano lungo l'antica via Piovega, che univa il Piave al Brenta..

prodotti tipici

Trevigiana DOP
Montasio DOP
Taleggio DOP

da vedere

A Cornuda vi sono numerose possibili mete di escursione, primo fra tutti il Bosco Fagaré, compreso fra i Comuni di Cornuda e di Crocetta del Montello, dove si possono percorrere gli interessanti sentieri didattico- naturalistici appositamente predisposti. Il Bosco Fagarè è una formazione boschiva situata nella zona orientale dei Colli Asolani e il valore del sito va attribuito sia ai caratteri naturalistici, sia a quelli storici. Il sottobosco è ricco di specie vegetali rappresentate da numerose felci e varie orchidee; esso, inoltre, offre rifugio a molti animali, numerose specie di uccelli e insetti.
Il Santuario della Madonna della Rocca custodisce la miracolosa immagine della Madonna della Rocca oggetto di venerazione da parte dei fedeli della zona. L'edificio sorge nei pressi di un albero di rovere che, secondo la leggenda, proviene addirittura dalla Terrasanta. La maestosa quercia crollò improvvisamente al suolo il 18 Giugno 2010, suscitando grande scalpore. La chiesa attuale è costituita da un nucleo medievale, forse una cappella o una chiesetta preesistente al santuario stesso, e da strutture tardo seicentesche aggiunte alla costruzione primitiva.

eventi

→ Duerocche
→ Carnevale dei Crostoi
→ Passeggiate ecologiche nel bosco del Fagarè
→ Festa di San Rocco

vitto & alloggio

vitto

farmacia

trasporti